Il Villaggio SOS di Benguela

Durante la guerra civile, la zona di Benguela è servita da rifugio per migliaia di persone provenienti dalle regioni di montagna, e molti sono stati i bambini rifugiati nei campi profughi e negli orfanotrofi. Benguela, si trova a circa 400 chilometri a nord di Lubango, sede della primo Villaggio SOS ad Angola, circa 700 chilometri a sud di Luanda, la capitale del paese. La regione attorno a Benguela è conosciuta per essere una delle più stabili del paese. Il Governatore del Benguela è sempre stato molto favorevole alle attività di SOS Villaggi dei Bambini ed ha regalato all’associazione un grande appezzamento dove costruire le strutture SOS.

Il Villaggio SOS di Benguela comprende dodici case famiglia (con una capacità totale di 120 bambini), un edificio multi-funzione, un seminario, una casa comune, un servizio di gestione di zona e le case per le “Zie SOS” (che sostengono le Mamme SOS nella cura dei bambini) e quella del direttore del villaggio.

L'adiacente Asilo SOS è composto da quattro stanze, una cucina e un parco giochi, e può ospitare fino a 100 bambini. Le dodici aule e le due sale di formazione professionale della Scuola Elementare SOS Hermann Gmeiner possono essere utilizzate fino ad un massimo di 480 alunni, che ricevono l'istruzione scolastica primaria. La scuola è anche dotata di un campo sportivo, inoltre è presente un Centro Medico SOS con una capacità di circa 500 pazienti, composto da camere per gli esami, una sala operatoria, due corsie, una sala d'attesa ed una cucina.

L'obiettivo principale dei programmi di rafforzamento familiare a Bengula è quello di aiutare i bambini che corrono il rischio di perdere la loro famiglia naturale, attraverso il sostegno ai loro genitori per migliorarne la capacità di prendersi cura dei figli. Ciò comprende borse di studio, fornitura di materiale scolastico e le divise scolastiche, assistenza medica e promozione di attività generatrici di reddito.