Villaggio SOS di N'Zérékoré


Anche se la decisione di costruire un Villaggio SOS a N'Zérékoré era stata presa già nel 1993, l’inizio vero e proprio dei lavori è stato possibile molti anni dopo, a causa del cambiamento di governo, ed è stato possibile organizzare al meglio i lavori solamente nel dicembre del 2000. Il cerimoniale di apertura ha avuto luogo il 23 settembre 2002, sotto lo sguardo del Presidente della Guinea SE Gen, con il ministro per la pesca ed agricoltura Lansana Conté ed il presidente di SOS Villaggi dei Bambini, Helmut Kutin.

Il Villaggio SOS di N'Zérékoré si trova a circa 5 km al di fuori della città e comprende tredici case famiglia, la casa del direttore, una guest-house per gli ospiti, un parco giochi, un servizio amministrativo e una casa per le cosiddette Zie SOS (le educatrici in formazione che assistono le Mamme SOS nella vita quotidiana, e le sostituiscono in caso di malattia o di ferie). Inoltre, l'Asilo SOS è presente con quattro camere, una cucina, un parco giochi e una unità amministrativa, che permette di ospitare circa 100 bambini. Anche la scuola elementare SOS Hermann Gmeiner si trova all’interno del perimetro del villaggio.

L'istruzione è scarsa nella zona circostante e per aiutare anche i bambini della città, una nuova Scuola SOS Hermann Gmeiner (elementare e secondaria) è stata aggiunta al Villaggio SOS. La struttura è composta da quattro edifici, con sei aule, una sala computer, una sede amministrativa, l’unità di servizio e la cucina con la mensa. Al momento sono circa 210 i bambini che ricevono un'istruzione grazie alla Scuola SOS Hermann Gmeiner.

Il Centro Sociale SOS è stato inaugurato nel settembre del 2006 e si concentra principalmente sul sostegno dei rifugiati e delle famiglie povere, che non possono fornire le cure per le esigenze di base dei loro figli. Un numero approssimativo di 125 beneficiari sono sostenuti grazie al Centro Sociale SOS in questo momento.