Il Villaggio SOS di Agadir

Il Villaggio SOS di Agadir è stato costruito nell’estate 2006, con il principale obiettivo di facilitare l’integrazione dei bambini nella loro realtà locale. La struttura è stata infatti situata nel centro della città, in modo da permettere maggiore contatti con la comunità locale.

La costruzione del Villaggio SOS è stato quasi completamente edificato grazie alle risorse locali (associazioni locali, municipalità e autorità provinciali).

La città costiera di Agadir è situata a sud ovest del paese, a 508 km a sud di Casablanca, 253 km a ovest di Marrakesh, ed ha una popolazione di circa 700.000 persone.

Nel 1960, un terremoto ha devastato Agadir uccidendo 15.000 persone in solo 15 minuti (la città contava 40.000 abitanti all’epoca). Successivamente l’intera città dovette essere ricostruita.

Oggi, Agadir è una città moderna; è diventata un centro di nuovo attivo e sta crescendo, specialmente grazie alla sua produzione agricola (datteri e spezie) ma anche grazie alla grande attività turistica.

Il Villaggio SOS di Agadir è composto da quattro edifici con tre magazzini ciascuno e può ospitare fino ad un massimo di 126 bambini. Dispone di 14 Case Famiglia SOS, un’area amministrativa, la casa del direttore del Villaggio e del suo vice, una pensione ed i magazzini.

Costruito su un terreno di 0.86 ettari, è collocato nel centro di un’area residenziale della città con numerose infrastrutture (varie industrie, una scuola di formazione tecnica e una scuola privata in costruzione).

Grazie alla vicinanza di questa zona, i bambini possono frequentare le scuole locali per integrarsi con la comunità. La città, con il suo numero di attività in crescita, offrirà ai ragazzi numerose opportunità di formazione e di lavoro, soprattutto nel settore turistico.