Il Villaggio SOS di Dar Bouazza


Il Villaggio SOS di Dar Bouazza si trova a circa 18 km a sud dal centro di Casablanca ed è stato ufficialmente aperto il 29 ottobre 2001 dalla Principessa Lalla Hasna.

Esso è composto da 11 Case SOS familiari, la Casa del Direttore, la Casa delle Zie, un’area amministrativa e di servizio. Il Villaggio SOS sorge su un sito di 3 ettari di terreno donato dalla casa reale del Marocco. A Casablanca ci sono due appartamenti per l’accoglienza di 14 giovani.

Essi sono composti da 7 stanze letto, da un salotto/sala da pranzo, un ufficio, una cucina e I bagni. Dagli inizi di settembre 2005 la Casa SOS per l’autonomia protetta a Dar Bouazza accoglie altri 8 giovani.

Oltre alle Scuole materne SOS operative dal marzo del 2000 (composte da 4 gruppi di aule per 80 bambini, una sala polifunzionale ed una sala per attività psicomotorie) che sono di proprietà del Villaggio SOS di Dar Bouazza, ci sono 2 Centri Sociali SOS.

Uno è stato aperto nell’aprile del 2002 per 25 ragazzi ed adulti con bisogni speciali ed è composto da 2 aule, 12 stanze per l’alloggio, un’infermeria e da un salotto. Un edificio amministrativo e di servizio (composto da 3 uffici e da una sala riunione) completano il centro sociale SOS. L’altro centro Sociale SOS è stato aperto nel settembre del 2004 ed offre lezioni a 325 bambini e a 95 giovani donne oltre che consulenza pediatrica a madri con bambini.

Nel settembre del 1999 è stato costruito a Dar Bouazza il Centro di Formazione SOS per la formazione e l’aggiornamento delle Mamme SOS e degli altri collaboratori SOS.

Il centro è predisposto per l’alloggio del personale SOS e dispone inoltre di una sala polifunzionale, due laboratori, un ufficio, i servizi sanitari, la mensa, la cucina e la sala da pranzo.