Il Villaggio SOS di Hyderabad


Nell’aprile 1999, il sig. Kutin, Presidente di SOS Villaggi dei Bambini International, fu informato che oltre 200 neonati della provincia di Andhra Pradesh erano stati venduti dai loro genitori per essere adottati. Questi bimbi, all’epoca, vivevano in condizioni spaventose in una casa gestita dalle autorità locali.

30 di loro furono accolti immediatamente nel Villaggio SOS di Visakhapatnam. Per aiutare anche gli altri, i Villaggi SOS dell’India rilevarono la casa per bambini in cui erano ricoverati; mentre l’Associazione tedesca per la Promozione dei Villaggi SOS, Hermann-Gmeiner-Fonds Deutschland, fornì i fondi necessari per coprire le spese mediche e cercare di rimettere i bambini in contatto con i loro genitori.

Entro ottobre, i Villaggi SOS dell’India erano riusciti a migliorare sensibilmente le condizioni di salute dei bambini, in modo da impedire ulteriori decessi. Poiché si era reso evidente che la maggior parte dei piccoli sarebbe rimasta affidata ai Villaggi SOS, fu deciso di dare il via alla costruzione di un nuovo Villaggio SOS a Hyderabad.

Il Villaggio SOS di Hyderabad si trova a Vottinagulapally, a circa 25 km dalla città di Hyderabad; è stato aperto ufficialmente nel gennaio 2004 e consiste di dodici case per famiglie, alloggi per il personale e i necessari edifici amministrativi.

C’è una scuola materna con due gruppi di classi che possono ricevere fino a 60 bambini. E’ aperto anche ai bambini che provengono dai dintorni. In effetti per i genitori che lavorano è molto importante avere un luogo che si possa prendere cura dei loro bambini durante il giorno.