Il Villaggio SOS di Jaipur


Un Villaggio SOS è stato aperto nel 1976 a Jaipur, la capitale dello Stato desertico del Rajasthan. Jaipur è detta la “Città Rosa” ed è una meta turistica molto frequentata.

Nel 1876, la parte vecchia della città venne ridipinta di rosa per ordine del Maharaja, in occasione della visita del Principe di Galles (poi re Edoardo VII); anche oggi le facciate delle case devono essere di questo colore.

Il Villaggio SOS sorge in un’area residenziale, a circa 2 km dalla stazione ferroviaria, ed è stato costruito su un terreno donato ai Villaggi SOS. Lo stile architettonico delle 14 case per famiglie rispecchia la tradizione locale ed è stato adattato alle condizioni climatiche: i tetti sono piatti e servono da dormitori durante la stagione calda.

I bambini più piccoli sono affidati all'Asilo SOS, che sorge all’interno del Villaggio e accoglie anche bambini della comunità locale.

Gli adolescenti di solito si trasferiscono dal Villaggio SOS a un Centro Giovanile SOS quando iniziano un corso di formazione professionale o proseguono l’istruzione superiore.

I Villaggi SOS hanno installato una casa per le Mamme SOS in pensione in un edificio affittato in città.