Il Villaggio SOS di Rajpura


Negli anni 80 e 90, la provincia del Punjab è stata devastata dagli abusi di diversi gruppi che per anni hanno lottato per l’indipendenza; innumerevoli atti di violenza hanno causato grandi sofferenze, lasciando migliaia di profughi e di piccoli orfani.

All’inizio, alcuni degli orfani furono portati ai Villaggi SOS vicino a Delhi; poi l’amministrazione provinciale della regione del Punjab mise a disposizione di SOS un pezzo di terreno vicino alla città di Rajpura, per costruirvi un nuovo Villaggio SOS.

Rajpura, che sorge a circa 250 km da Delhi, è un importante centro per il commercio del grano, situato nella parte sud-occidentale della provincia. Il Villaggio SOS si trova alla periferia della città e consiste di 14 case per famiglie, alloggi per il personale, un salone multifunzionale e la necessaria area servizi e amministrazione.

Nel 2000 a Rajpura è stato aperto un Centro Giovanile SOS. Gli adolescenti di solito si trasferiscono dal Villaggio SOS a un Centro Giovanile SOS quando iniziano un corso di formazione professionale o proseguono l’istruzione superiore.

Nel 2003, SOS Villaggi dei Bambini ha iniziato i suoi programmi di rafforzamento famigliare in Rajpura. Questi programmi si propongono di supportare le famiglie che sono a rischio di abbandono dei minori e di incoraggiare tali famiglie a rimanere unite.

Il Villaggio SOS lavora in collaborazione con le autorità locali e con altre realtà che hanno lo stesso obiettivo, per supportare queste famiglie e fare in modo che siano in grado di prendersi cura dei loro figli.