Il Villaggio SOS di Banda Aceh

 

Il conflitto armato nel Timor Est ha portato l’Associazione Villaggi dei Bambini SOS dell’Indonesia (SOS Desa Taruna) ad attivare, nel 1999, un Programma di Emergenza.

Più di 100 bambini, provenienti da un orfanotrofio della capitale del Timor Est, Dili, sono stati trasferiti al Villaggio dei Bambini SOS di Flores dove hanno vissuto durante la guerra. Nel dicembre del 2004, lo tsunami ha devastato il nord dell’isola di Sumatra.

L’Associazione Villaggi dei Bambini SOS dell’Indonesia (SOS Desa Taruna) all’epoca non aveva nessuna struttura in quella zona ma, in circostanze terribili, ha fornito soccorsi immediati ai bambini traumatizzati e alle famiglie rimaste senza casa. In seguito sono state costruite più di 500 case private e centri comunitari vicino a Banda Aceh e a Meulaboh.

Alla fine, le generose donazioni e la stretta cooperazione con le autorità locali hanno permesso all’Associazione Villaggi dei Bambini SOS dell’Indonesia di aprire tre nuovi Villaggi a Banda Aceh, Medan e Meulaboh.

La mattina del 26 dicembre del 2004, uno tsunami causato da una scossa di terremoto con epicentro a Banda Aceh, ha devastato le aree costiere dell’oceano Indiano. Più di 130,000 persone sono morte in Indonesia, ancora di più sono quelle che hanno perso le loro case e migliaia di bambini sono stati separati dai loro genitori. I 200 km della linea costiera tra le città di Banda Aceh e Meulaboh è stata la zona maggiormente colpita. Banda Aceh è la capitale della provincia di Aceh nella zona a nord-ovest di Sumatra.

Il Villaggio SOS di Banda Aceh si trova a Lamreung, a circa 7 km dal centro di Banda Aceh, in una zona tranquilla circondata da risaie. È composto da 15 Case Famiglia, la casa del direttore del Villaggio, un centro comunitario (con stanze adibite all’amministrazione e ambulatori medici), un centro per attività educative (informatica, biblioteca, sale per musica e ballo), una sala multifunzionale e vari alloggi per i collaboratori SOS.

Dato che il 98% della popolazione nella provincia di Aceh è musulmana, è stata costruita una moschea all’interno del Villaggio SOS.

Il Villaggio SOS di Banda Aceh offre una nuova casa ad un massimo di 150 bambini orfani o abbandonati. Inoltre, c’è un Asilo SOS con tre classi da 30 bambini ciascuna; è aperto anche per i bambini della comunità locale. I bambini più grandi frequentano le scuole pubbliche che li aiutano a crescere come i loro amici che vivono all’esterno del Villaggio SOS.