Il progetto partecipare infinito presente

Il paper e la consultazione online

Dal 2012 il coordinamento PIDIDA è impegnato a livello nazionale e in alcune Regioni (Veneto, Lombardia, Piemonte, Liguria e Lazio) nelle attività del progetto “Partecipare, Infinito Presente”.

Il progetto ha come obiettivo di contattare e coinvolgere ragazze e ragazzi, portando la loro voce presso le Istituzioni, lavorando nel senso della rappresentanza, approfondendo modalità e linguaggi che consentano di fare sintesi in termini significativi per Amministratori e Politici, nell’ottica del rispetto della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza ed in particolare degli artt. 12 e 13, legati all’espressione dei bambini e dei ragazzi e alla loro consultazione su tutte le questioni che li riguardino.

Il progetto prevede di approfondire il principio della partecipazione nell’ambito della relazione tra bambini/ragazzi e adulti di riferimento nei vari contesti di vita (scuola, famiglia, enti locali, comunità di accoglienza, etc), fino ad arrivare alla relazione con l’adulto di riferimento quale Istituzione: quindi Garante Nazionale infanzia e i diversi livelli di rappresentanza istituzionale.

A fine novembre 2015, il progetto giunge a compimento nella sua annualità 2014-2015, anche grazie la collaborazione con l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, con alcune iniziative che rappresentano il lavoro fatto in questi anni e rilanciano l’impegno per il periodo futuro.


Gli esiti del progetto Partecipare Infinito Presente per il 2015

1) L’allargamento della rete regionale del Pidida
2) La predisposizione di un paper nazionale sul diritto alla partecipazione e all’ascolto, un documento redatto a partire dagli elaborati dei ragazzi che conterrà idee, proposte e istanze riferite alla partecipazione nei seguenti ambiti: 
a) la partecipazione in ambito comunale, provinciale e regionale 
b) la partecipazione a scuola 
c) la partecipazione in famiglia 
d) la partecipazione in associazione 
e) la partecipazione nelle situazioni di collocamento dei minorenni in Comunità
Questi argomenti sono stati scelti in accordo con i lavori svolti sul tema della partecipazione dalla Consulta delle associazioni - attiva presso l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza e per ciascun ambito le idee e le proposte dei ragazzi sono state raccolte secondo un indice metodologico elaborato sul tema della partecipazione e i giovani dal Consiglio d’Europa.
Il paper nazionale sulla partecipazione sarà presentato dai ragazzi e i bambini che hanno partecipato al progetto, al Garante Nazionale Infanzia e Adolescenza e altre istituzioni nazionali il prossimo 26 novembre.
Il paper si arricchirà inoltre, di una successiva appendice con i risultati di un consultazione on line sui temi dell’ascolto e della partecipazione nei diversi ambiti sopra descritti.
E’ possibile partecipare alla consultazione online fino al 20 novembre, cliccando sull’immagine qui sotto:
Vai alla consultazione>