Claudio Artusi e’ il nuovo direttore generale di SOS Villaggi dei Bambini Italia

Milano, 8 gennaio 2016 - L’Ingegnere Claudio Artusi è stato nominato Direttore Generale di SOS Villaggi dei Bambini Italia.

Con questa nomina, che giunge a seguito del rinnovo del Consiglio Direttivo e della Presidenza, SOS Villaggi dei Bambini Italia intende rafforzare l'impatto del lavoro dell'Organizzazione in un momento in cui le sfide da affrontare, per promuovere e proteggere i diritti dei bambini privi di cure familiari o a rischio di perderle, sono molto impegnative e necessitano un intervento efficace, competente e professionale.
Claudio Artusi è stato coordinatore di “Expo in città”, progetto del Comune di Milano e della Camera di commercio di Milano per l’Expo di Milano 2015, Amministratore Delegato di CityLife e di Fiera Milano Spa, dopo un’esperienza ai vertici di Anas. Ha iniziato a lavorare in Webco-Westinghouse, diventando Amministratore Delegato di Ansaldo Signal.

SOS Villaggi dei Bambini Italia può finalmente seguire il trend dell’Organizzazione internazionale, in termini di competenza e lungimiranza. L’Ingegnere Claudio Artusi vanta un cospicuo curriculum in Italia e all’Estero. Dovevamo uscire da un’ottica semplicemente nazionale perché le sfide a cui dobbiamo rispondere non hanno più i confini di un tempo. L’Agenda Post 2015, gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e le Raccomandazioni della Commissione europea ci obbligano a confezionare una strategia nazionale, sostenibile ed efficace, a sostegno delle famiglie e delle Istituzioni con le quali collaboriamo. I bambini privi di cure familiari o a rischio di perderle hanno diritti inalienabili che devono essere riconosciuti anche qui, come sta accadendo a Bruxelles” - afferma Maria Grazia Rodriguez Y Baena, Presidente di SOS Villaggi dei Bambini Italia. 


SOS Villaggi dei Bambini, che ha elaborato la strategia per i prossimi anni, si concentrerà prevalentemente sulla promozione e difesa dei diritti dei bambini privi di cure familiari o a rischio di perderle, sul sostegno alle famiglie vulnerabili, sull’accompagnamento dei neo-maggiorenni verso l’autonomia, sulla formazione degli operatori, sulla qualità dei servizi erogati dai Villaggi SOS e sulla sedimentazione di una cultura dell’accoglienza etero-familiare come risposta ai 30mila minorenni fuori famiglia.

"Comincio questa avventura professionale e umana sotto il segno della passione. Inizia per me una nuova vita, sicuramente più sfidante e dal sapore particolare. Mi ha affascinato l’approccio rivoluzionario di SOS Villaggi dei Bambini, la modalità con cui vengono declinate linee e comportamenti riguardo i temi della centralità del bambino e del sostegno alla famiglia. Io sono profondamente convinto che la famiglia sia la realtà grazie alla quale la società realizza la propria continuità ed è per questo che va difesa nella sua struttura e nelle sue funzioni. E’ tempo di modalità innovative capaci di garantire protezione e accoglienza di qualità ai minorenni privi di cure e a nuclei familiari vulnerabili. Abbiamo la possibilità di amplificare e migliorare il lavoro che SOS Villaggi dei Bambini svolge in tutto il Mondo, rendendo l’Associazione anche in Italia competitiva grazie alla trasparenza dei progetti, alla prontezza degli interventi a sostegno delle famiglie, alla professionalità nella collaborazione con le Istituzioni”, ha dichiarato Claudio Artusi, commentando la sua nomina.