Il piu’ grande Villaggio SOS estivo internazionale e’SOS Feriendorf di Caldonazzo

Una casa estiva per 1000 bambini

Caldonazzo, 27 luglio 2015 - SOS-Feriendorf di Caldonazzo è il più grande villaggio estivo internazionale SOS d'Europa ed è un importante centro pedagogico di SOS Villaggi dei bambini. Da oltre 60 anni il SOS-Feriendorf è la casa estiva per circa 1000 bambini, tra i 6 e i 15 anni, provenienti dai Villaggi SOS di tutta Europa. “Durante le lunghe vacanze estive, i ragazzi più grandi hanno bisogno di trascorrere del tempo fuori dal Villaggio SOS. Per i ragazzi siamo alla ricerca di un posto presso un lago, dove costruire un campeggio; per le ragazze invece abbiamo bisogno di una costruzione da utilizzare come casa vacanza” - Queste furono le parole di Hermann Gmeiner, all’inizio del 1953, con le quali inconsapevolmente gettò le basi per la creazione del SOS-Feriendorf.  Cercò il luogo adatto e quando vide il lago di Caldonazzo se ne innamorò. Oggi è un centro internazionale e multiculturale dove i bambini possano trascorrere una "vacanza spensierata e un’estate all´insegna del divertimento". La splendida natura della Valsugana offre ai bambini e ai loro accompagnatori la possibilità di fare molte esperienze come escursioni, gite in montagna, alpinismo e campi all'aperto. La sistemazione è organizzata in bungalow ben attrezzati e semplici tende presso il “campo al lago".  Una spiaggia privata sul lago di Caldonazzo consente ai bambini di divertirsi nel lago e nuotare in sicurezza. Un team di collaboratori pedagogici, qualificati e formati del SOS-Feriendorf, offre ai bambini un ricco e vario programma che comprende workshop, eventi e tante altre attività in ambito sportivo e creativo basate sulle esigenze dei bambini e del villaggio estivo. Durante il soggiorno i bambini sono accompagnati dagli educatori del Villaggio SOS in cui sono accolti. I Villaggi SOS partecipano alla vacanza a Caldonazzo con i propri direttori ed educatori, per garantire una continuità educativa ai propri bambini. “Molte le attività offerte. Accanto alle competizioni sportive tradizionali come i tornei di calcio, le gare di atletica leggera o di nuoto sono previsti nel programma anche giochi di gruppo ed altre attività sportivo-didattiche. Esperti competenti accompagnano i gruppi nelle gite ed escursioni in montagna così come nelle arrampicate – racconta Carmen Eberle, direttrice di SOS-Ferienderf di Caldonazzo – C’è anche un’area dedicata alla creatività che si divide in laboratori artistici e manuali. I bambini possono cimentarsi nel disegno, la pittura, il bricolage ma anche nel campo dell´arte, della musica o del teatro, sempre seguiti da personale esperto. E poi attività spirituali e spettacoli di danza e musica. Vivere insieme nel più grande villaggio SOS estivo d'Europa è un'esperienza unica, ma anche una sfida. Nonostante le difficoltà che si possono incontrare, questa esperienza di comunità si dimostra ogni anno un arricchimento per tutti, non solo per i bambini”.
Quest’anno, fino a fine agosto, saranno ospitati bambini provenienti da Ungheria, Serbia, Polonia, Spagna, Macedonia, Bosnia, Belgio, Norvegia, Repubblica Ceca, Romania, oltre che da Austria, Germania e Italia. Ad aprire la stagione, un centinaio di bambini ucraini, già supportati nel loro Paese da SOS Villaggi dei Bambini Ucraina. E’ stata per loro una magnifica esperienza.
  • Le parole di Giovanni Odorizzi

    La testimonianza del Direttore del Villaggio SOS di Trento

    08.02.2017 - Cosa significa per un bambino crescere senza contare sulla propria famiglia? Capiamolo attraverso le parole di Giovanni Odorizzi, direttore del Villaggio di Trento. Scopri di più
  • La storia di Alfrido al Villaggio SOS di Ostuni

    La storia di Alfrido nel Villaggio SOS di Ostuni

    08.02.2017 - Alfrido si è trovato solo in Italia, all'età di 12 anni. Nel Villaggio SOS di Ostuni ha trovato un luogo da chiamare casa. Scopri di più
  • Lucia Miceli al Tg2

    La testimonianza di Lucia Miceli ai microfoni del Tg2

    08.02.2017 - Lucia è arrivata al Villaggio SOS di Ostuni perché aveva perso la mamma e suo padre non poteva occuparsi di lei e dei suoi fratellini. Ecco la sua storia. Scopri di più
  • Nessun Bambino Solo

    Parte la campagna Nessun Bambino Solo

    30.01.2017 - Per sostenere questa importante iniziativa, dal 29 gennaio al 11 febbraio, è possibile donare con un SMS o chiamata da rete fissa al 45522. Scopri di più
  • Testimonianze da Aleppo

    Testimonianze da Aleppo: la storia di Salma

    23.12.2016 - "I miei figli hanno visto cose che nessun bambino dovrebbe mai trovarsi di fronte"- Salma racconta la sua vita, insieme ai tre figli, nella città assediata di Aleppo. Approfondisci
  • cameo e SOS Villaggi dei Bambini per il progetto AutonoMia

    cameo e SOS Villaggi dei Bambini per il progetto AutonoMia

    20.12.2016 - Un lavoro nelle aziende del territorio per 28 giovani in difficoltà: cameo sostiene il “Progetto AutonoMIA” di SOS Villaggi dei Bambini nei Villaggi di Vicenza, Mantova, Morosolo e Saronno (VA). Scopri di più
  • Aleppo: i desideri dei bambini in guerra.

    20.12.2016 - Abbiamo chiesto a cinque bambini di Aleppo, costretti a fuggire a causa della guerra, di raccontarci come si sentono. approfondisci
  • Da un Villaggio SOS alle Olimpiadi

    20.12.2016 - Mavis Chirandu è cresciuta in una Famiglia SOS a Bindura, nello Zimbabwe, è andata in Agosto a Rio de Janeiro per la nazionale femminile di Calcio dello Zimbabwe. Leggi la sua storia
  • Ci sono cose che da soli non si possono affrontare

    20.12.2016 - A dicembre abbiamo lanciato la campagna di raccolta fondi digital “Ci sono cose che da soli non si possono affrontare”, con l’obiettivo di sostenere il nostro lavoro in Italia. approfondisci
  • Fratelli e sorelle insieme

    20.12.2016 - Le parole di Lucia, accolta nel Villaggio SOS di Ostuni e oggi mamma di due bambini. approfondisci