La commissione Europea finanzia un progetto SOS per sostenere i bambini non accompagnati in Siria

3 giugno 2015 - Un nuovo progetto, che toccherà il nord della Siria, verrà gestito interamente da SOS Villaggi dei Bambini e finanziato dalla Commissione europea per fornire assistenza a centinaia di bambini e ragazzi non accompagnati e tentare la riunificazione con le loro famiglie, ove possibile.
 

La guerra in Siria è divenuta una delle più grandi crisi umanitarie del mondo. 14 milioni di bambini sono vittime di un conflitto che dura ormai da 5 anni. Non hanno accesso ai servizi di base, all’istruzione. Vivono quotidianamente esposti al conflitto e alla violenza. Sono 6milioni quelli che hanno bisogno di immediata assistenza umanitaria.


“Daremo accoglienza, un rifugio sicuro, protezione, sostegno educativo, assistenza sanitaria, nutrizione, formazione professionale, sostegno psicologico ai bambini e ragazzi non accompagnati della zona di Tartous. Beneficeranno del nostro aiuto circa 2.500 bambini in tutto (450 sono quelli non accompagnati); comprenderemo anche le comunità circostanti. Il primo obiettivo sarà quello di trovare le famiglie d’origine dei bambini soli e procedere alla riunificazione. Nel frattempo dobbiamo assicurare la loro protezione attraverso l’accoglienza nei nostri Villaggi SOS. Come sempre, il bambino è al centro e la soluzione adottata per ogni bambino risponderà solo ed esclusivamente alle sue esigenze. Nel caso in cui non venissero trovati i genitori o altri membri della famiglia che possano prendersene cura, continueremo con l’accoglienza” – racconta la responsabile SOS del progetto.


SOS Villaggi dei Bambini in Siria ha supportato, tra il 2013 e il 2014, 88.500 bambini. Sono stati distribuiti 5.700 pacchi alimentari, 16.000 kit scolastici, 50.000 coperte e 65.000 cappotti invernali. Sono state fornite attività ricreative per 3.000 bambini negli Spazi a Misura bambino.

Il nostro programma di risposta all’emergenza raggiungerà più 26.000 bambini, entro la fine del 2015, attraverso:

- Rifugi temporanei per più di 1.000 bambini non accompagnati, in quattro zone del paese, per offrire cure, istruzione, nutrizione, sostegno psicologico, protezione e altri servizi.

- 3 Spazi a misura bambino (due a Damasco e uno ad Aleppo) che offrono un ambiente sicuro a 10.000 bambini vulnerabili.

- Distribuzione pacchi alimentari a Damasco, Aleppo, Homs, Lattakia e nella zona costiera Tartous a 5.000 famiglie (25.000 persone, 15.000 bambini). Ogni pacco fornisce il fabbisogno alimentare di due mesi.

  • Roberta Capella

    Roberta Capella è il nuovo direttore di SOS Villaggi dei Bambini

    29.11.2016 - SOS Villaggi dei Bambini Italia nomina Roberta Capella nuovo Direttore. “Crescita, diversificazione dei programmi e dei servizi senza rinunciare alla nostra unicità: la qualità.” approfondisci
  • Katalin Berend presta servizio volontario come pediatra.

    Essere umani è la cura migliore

    28.11.2016 - Da quando è in pensione, la pediatra 71-enne Katalin Berend presta servizio nel campo rifugiati di Bicske, in Ungheria, a fianco di SOS Villaggi dei Bambini. Ecco la sua testimonianza. approfondisci
  • Tornare a essere bambini: la storia di Zena

    25.11.2016 - Da quando Zena è arrivata nel Villaggio SOS di Ksarnaba, in Libano, è tornata a vivere come una bambina, con degli adulti che si prendono cura di lei e dei suoi fratelli. approfondisci
  • Giornata Nazionale dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza

    Giornata Nazionale dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza

    21.11.2016 - Il Gruppo CRC chiede alle istituzioni un'assunzione di impegno rispetto alle azioni previste nel IV Piano Nazionale di azione e di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva e il Piano biennale nazionale di prevenzione e contrasto all'abuso e allo sfruttamento sessuale dei minori. approfondisci
  • Il piccolo Bona ha un sogno da realizzare

    18.11.2016 - Bona è un ospite del Villaggio SOS di Kampong Thom, in Cambogia. Qua ha potuto studiare e coltivare il suo sogno di diventare un giocatore di calcio. approfondisci
  • Villaggio SOS dei Bambini di Dakar - Senegal

    La gioia di una nuova casa nel Villaggio SOS dei Bambini di Dakar

    14.11.2016 - Nel Villaggio SOS dei Bambini di Dakar, in Senegal, una delle case famiglia è stata ristrutturata per renderla più accogliente e adatta ai suoi ospiti, tra cui il piccolo Ndiaye. approfondisci
  • SOS Villaggi dei Bambini - Sierra Leone

    Sierra Leone: la storia di Olivia nel Villaggio SOS dei Bambini di Freetown

    08.11.2016 - Con una popolazione di circa 6 milioni di persone, la Sierra Leone è uno dei Paesi più poveri al mondo. La storia di Olivia ci ricorda quanto sia prezioso l'intervento di SOS Villaggi dei Bambini in aiuto e in difesa dei diritti dei minori. approfondisci
  • Testimonianze di accoglienza nel Villaggio SOS di Ostuni

    La mia storia di accoglienza al Villaggio dei Bambini SOS di Ostuni

    28.10.2016 - I bambini che crescono all'interno di un Villaggio SOS rimangono spesso legati per tutta la vita alle persone che sono state loro a fianco durante quegli anni. approfondisci
  • La parola ai ragazzi, la risposta alle istituzioni - Progetto InFo

    28.10.2016 - I diritti dei bambini che vivono in accoglienza etero familiare sono frequentemente ignorati o addirittura violati. Con il progetto europeo “InFo – INsieme FOrmando”, finanziato dalla Commissione Europea, SOS Villaggi dei Bambini ha riportato l’attenzione sui diritti dei bambini nel contesto dell’accoglienza attraverso il coinvolgimento in 5 città italiane non solo delle istituzioni e degli operatori professionali, ma anche dei giovani e ragazzi che vivono l’esperienza di essere accolti in comunità. approfondisci
  • Termina l'occupazione militare del Villaggio SOS di Damasco

    26.10.2016 - In Siria termina l'occupazione militare del Villaggio SOS di Damasco: i bambini e i ragazzi possono tornare a casa. approfondisci