Minorenni fuori famiglia: il manuale europeo dei diritti

L’appello del Garante per l’infanzia: “Rimettere al centro la partecipazione”

In Italia sono circa 30.000 i bambini e i ragazzi “fuori famiglia”
In Lombardia 2.303 in minori che crescono in un’altra famiglia, 1.737 quelli accolti in strutture residenziali


Milano, 28 gennaio 2016 – E’ stato presentato oggi a Palazzo Pirelli il primo manuale europeo per i diritti dei minorenni fuori famiglia. Un lavoro pensato e realizzato da SOS Villaggi dei bambini e rivolto ai professionisti dell’accoglienza etero-familiare. Il manuale “Realizzare i diritti dei bambini” ha come obiettivo primario una maggior partecipazione dei minorenni al proprio progetto educativo e una maggior consapevolezza dei diritti. Secondo i dati presentati a fine 2014 dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, i minorenni fuori famiglia in Italia sono 28.449, un dato in continua decrescita rispetto agli anni precedenti quando si toccavano (2007) punte di oltre 32.000 soggetti tra 0 e 17 anni. In Lombardia il fenomeno riguardava nel 2014 3940 minori, con 2303 minori in affidamento familiare e 1737 accolti in strutture residenziali.
 
All’evento, patrocinato dal Consiglio regionale, erano presenti il Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, Massimo Pagani, la presidente di SOS Villaggi dei bambini, Maria Grazia Lanzani, Adriana Ciampa, dirigente del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Egidio Turetti, presidente dell’Ordine degli Assistenti sociali Lombardia, Valerio Belotti, docente universitario e responsabile scientifico del progetto “Info – Insieme Formando”.


Oggi abbiamo presentato un esempio di best practice in linea con l’obiettivo dell’autorità regionale per l’infanzia e l’adolescenza, ovvero rimettere al centro la partecipazione dei minori ai percorsi educativi ed affettivi che li riguardano – spiega il Garante, Massimo Pagani La presentazione di questo manuale dei diritti è stato fondamentale anche per aprire un confronto diretto con il ministero, in modo che possa seguire anche un adeguato sostegno economico alle azioni messe in campo”.

 

"SOS Villaggi dei Bambini - afferma Maria Grazia Lanzani Rodriguez Y Baena - Presidente di SOS Villaggi dei Bambini - difende e promuove da sempre il diritto alla partecipazione dei bambini privi di cure familiari o a rischio di perderle. Il progetto ‘InFo – Insieme Formando’, finanziato dalla Commissione Europea e da DG Justice, contribuirà a rispondere agli obiettivi del Governo italiano in termini di riduzione della povertà. Attraverso il manuale ‘Realizzare i diritti dei bambini’ inizierà la formazione dei professionisti dell’accoglienza etero-familiare per avere un approccio incentrato interamente sui diritti. Apportare un cambiamento positivo nelle vite dei bambini e dei ragazzi in accoglienza etero-familiare non significa infatti intervenire solamente sulle strutture e sulla qualità delle modalità di accoglienza in modo puntuale, ma anche lavorare sulle prassi operative dei professionisti che lavorano in tali strutture”.