La tragedia in Paraguay di cui nessuno parla

150.000 persone colpite dall’esondazione dei fiumi Paranà e Iguazu

150mila persone sono state colpite dall’esondazione dei fiumi Paranà e Iguazu. Il numero è destinato a salire. Si stima una crescita dei livelli dei fiumi, nei prossimi giorni, che potrebbe aumentare il numero di sfollati (si parla di 30mila famiglie a rischio).
 
L’epicentro dell’esondazione è Asunción. Il team di SOS Villaggi dei Bambini Paraguay ha visitato le zone colpite scoprendo che i beneficiari dei nostri programmi di rafforzamento familiari hanno perso tutto. 350 sono i bambini in difficoltà. Molte delle nostre famiglie hanno trovato rifugio nelle città vicine, altre sono state trasferite nei centri di accoglienza temporanea. 4 Centri Sociali SOS sono stati duramente colpiti dalle inondazioni, 3 sono stati quelli trasferiti in altre strutture e quello di Abejita, a Tablada, ha dovuto limitare le sue attività. 

A Bañados Tacumbú e nella zona settentrionale di Tablada, i bambini presentano infezioni e soffrono di bronchiti. Il Governo del Paraguay e le organizzazioni sociali parlano di emergenza sanitaria. Mancano i medicinali.
 
SOS Villaggi dei Bambini in Paraguay sta lavorando in coordinamento con altre organizzazioni e con le autorità governative.
Ha lanciato un appello sul sito http://www.aldeasinfantiles.org.py/noticia.php?id=132 chiedendo prodotti alimentari in scatola e medicinali.
 
SOS Villaggi dei Bambini è presente in Paraguay dal 1963. Accoglie e sostiene 1826 famiglie, bambini e ragazzi attraverso 6 Villaggi SOS ad Asuncion, Belèn, Ciudad Del Este, Hohenau, Luque, San Ignacio, Panambi, Programmi di Rafforzamento familiare, Centri di Formazione e Centri Sociali SOS.