Swim the Big Blue

Per la maggior parte di noi, una prodezza inimmaginabile: nuotare 2.000 miglia dal Senegal al Brasile. Eppure questo è quello che l’inglese Ben Hooper farà l’anno prossimo, per sostenere SOS Villaggi dei Bambini.

Fin da quando sono bambino ho sognato di nuotare nel gigantesco mostro atlantico che noi chiamiamo Oceano.

La sua profondità, il mistero e la potenza consumano non solo la mia fervida immaginazione, ma il nostro tempo, le nostre vite.

Swim The Big Blue è una rotta che ho tracciato dal Senegal al Brasile
con l’obiettivo di raccogliere fondi per aiutare l’infanzia in difficoltà”.


Swim the Big Blue, il Progetto di Ben vedrà l’avvio nel novembre del 2015: Ben lascerà Dakar a nuoto per raggiungere, 90 giorni dopo Natal, nel nord del Brasile. Nuoterà fino a 12 ore al giorno, avendo come unica base, per riposare e ricevere cibo e acqua, una barca d’appoggio, guidata dal vogatore e marinaio Roy Finley. Solo due ore di riposo sulla barca (ogni 6 ore di nuoto), per il resto le forniture gli verranno passate in acqua.
 
Ben spera di raccogliere £ 2.000.000 per tre Organizzazioni, tra cui SOS Villaggi dei Bambini, con l’obiettivo di sostenere i bambini in difficoltà in Senegal e in Brasile: i paesi che sono punto di partenza e di arrivo.
Nuotando attraverso il vasto Oceano, Ben passerà nelle zone popolate da squali, meduse e pesci volanti. A proteggerlo attrezzature speciali e un dispositivo sulla barca, per segnalare la presenza di squali.
 
Sarà la prima persona nella storia ad aver nuotato nell'oceano documentando il viaggio e il numero esatto di miglia percorse.
 
Per avere informazioni:
http://www.swimthebigblue.com/charities