Io voglio sopravvivere

Il team di SOS Villaggi dei Bambini sta facendo tutto il possibile per sostenere le famiglie più colpite dal conflitto, a Lugansk. Grazie a una collaborazione con Unicef verranno raggiunte 9.000 persone, nei prossimi mesi. “In Ucraina, soprattutto a Lugansk, anche se i combattimenti hanno perso di intensità, la vita è molto difficile. Nel mese di marzo, una tempesta di neve ha provocato un’interruzione dell’energia elettrica per giorni. I prezzi dei prodotti alimentari sono ancora in crescita: alimenti di base come pollo e patate costano il doppio. Nonostante tutto, la gente sta mostrando una sorprendente capacità di accettazione e molta forza.” – racconta Lyudmila, responsabile dei Programmi di SOS Villaggi dei Bambini a Lugansk.
 
La Mamma SOS Marina così commenta i disagi: "Abbiamo vissuto talmente tanto tempo al buio che non ci spaventa più l’interruzione di energia elettrica. Abbiamo ancora del gas e continuiamo ad usare la stufa a legna per scaldare acqua e cibo. Nulla ci spaventa più”. Lugansk non è più una zona di guerra, ma si sentono ancora in lontananza colpi e spari. "Ogni tanto sentiamo il pavimento sotto i piedi muoversi e capiamo che sta accadendo qualcosa non molto lontano" - continua Marina  - “In quei momenti pensiamo che andrà tutto bene e che non potrà più accaderci nulla”.
Marina è una delle tante persone che avevano lasciato Lugansk quando il conflitto stava mettendo a rischio la vita della popolazione. Era stata trasferita in un luogo sicuro e protetto. “Sono tornata a Lugansk da poco. Lo so che è ancora molto pericoloso e precario ma non voglio più andarmene da qui. Io voglio sopravvivere insieme ai miei bambini e ragazzi!”.
 
SOS Villaggi dei Bambini sta sostenendo 351 bambini a Starobilsk e a Lugansk con:
• Pacchi alimentari e kit igienici per 40 famiglie;
• Sostegno piscologico ai bambini e ragazzi traumatizzati;
• Distribuzione farmaci alle famiglie in difficoltà;
• Kit scolastici e programmi di recupero per bambini e ragazzi che non hanno potuto frequentare le lezioni a causa del conflitto.
 
Insieme a UNICEF sarà avviato un Progetto destinato a fornire servizi a 9.000 persone:
• Formazione di 15 collaboratori SOS per poter valutare i bisogni e le aree di intervento.
• Creazione di Centri sociali in quattro aree a nord di Lugansk, dove i bambini possono trovare protezione e crescere in una famiglia.
• Sostegno psicologico, pacchi alimentari, kit igienici e medicinali alle famiglie più vulnerabili.
  • Storie di accoglienza del centro per rifugiati di Principovac

    Storie di accoglienza nel centro per rifugiati di Principovac

    06.12.2016 - Il centro di accoglienza per rifugiati di Principovac si trova in un ex ospedale pediatrico al confine fra Serbia e Croazia, a 100 metri dalla frontiera. Il villaggio serbo più vicino è a 10 km di distanza, a un'ora di cammino. approfondisci
  • Roberta Capella

    Roberta Capella è il nuovo direttore di SOS Villaggi dei Bambini

    29.11.2016 - SOS Villaggi dei Bambini Italia nomina Roberta Capella nuovo Direttore. “Crescita, diversificazione dei programmi e dei servizi senza rinunciare alla nostra unicità: la qualità.” approfondisci
  • Katalin Berend presta servizio volontario come pediatra.

    Essere umani è la cura migliore

    28.11.2016 - Da quando è in pensione, la pediatra 71-enne Katalin Berend presta servizio nel campo rifugiati di Bicske, in Ungheria, a fianco di SOS Villaggi dei Bambini. Ecco la sua testimonianza. approfondisci
  • Tornare a essere bambini: la storia di Zena

    25.11.2016 - Da quando Zena è arrivata nel Villaggio SOS di Ksarnaba, in Libano, è tornata a vivere come una bambina, con degli adulti che si prendono cura di lei e dei suoi fratelli. approfondisci
  • Giornata Nazionale dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza

    Giornata Nazionale dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza

    21.11.2016 - Il Gruppo CRC chiede alle istituzioni un'assunzione di impegno rispetto alle azioni previste nel IV Piano Nazionale di azione e di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva e il Piano biennale nazionale di prevenzione e contrasto all'abuso e allo sfruttamento sessuale dei minori. approfondisci
  • Il piccolo Bona ha un sogno da realizzare

    18.11.2016 - Bona è un ospite del Villaggio SOS di Kampong Thom, in Cambogia. Qua ha potuto studiare e coltivare il suo sogno di diventare un giocatore di calcio. approfondisci
  • Villaggio SOS dei Bambini di Dakar - Senegal

    La gioia di una nuova casa nel Villaggio SOS dei Bambini di Dakar

    14.11.2016 - Nel Villaggio SOS dei Bambini di Dakar, in Senegal, una delle case famiglia è stata ristrutturata per renderla più accogliente e adatta ai suoi ospiti, tra cui il piccolo Ndiaye. approfondisci
  • SOS Villaggi dei Bambini - Sierra Leone

    Sierra Leone: la storia di Olivia nel Villaggio SOS dei Bambini di Freetown

    08.11.2016 - Con una popolazione di circa 6 milioni di persone, la Sierra Leone è uno dei Paesi più poveri al mondo. La storia di Olivia ci ricorda quanto sia prezioso l'intervento di SOS Villaggi dei Bambini in aiuto e in difesa dei diritti dei minori. approfondisci
  • Testimonianze di accoglienza nel Villaggio SOS di Ostuni

    La mia storia di accoglienza al Villaggio dei Bambini SOS di Ostuni

    28.10.2016 - I bambini che crescono all'interno di un Villaggio SOS rimangono spesso legati per tutta la vita alle persone che sono state loro a fianco durante quegli anni. approfondisci
  • La parola ai ragazzi, la risposta alle istituzioni - Progetto InFo

    28.10.2016 - I diritti dei bambini che vivono in accoglienza etero familiare sono frequentemente ignorati o addirittura violati. Con il progetto europeo “InFo – INsieme FOrmando”, finanziato dalla Commissione Europea, SOS Villaggi dei Bambini ha riportato l’attenzione sui diritti dei bambini nel contesto dell’accoglienza attraverso il coinvolgimento in 5 città italiane non solo delle istituzioni e degli operatori professionali, ma anche dei giovani e ragazzi che vivono l’esperienza di essere accolti in comunità. approfondisci