SOS Villaggi dei Bambini in Bolivia

Doing our homework together (photo: F. Espinoza)
Doing our homework together (photo: F. Espinoza)

Capitale: La Paz
Area: 1,098,581 km² 
Popolazione: 8.1 milioni (Dicembre 2000) 
Gruppi Etnici: Quechua e Aymara 55%, Meticci 30% ed Europei
Lingua Ufficiale: Spagnolo, Quechua, Aymara 
Religioni: Cattolicesimo (90%)
Valuta: 1 boliviano = 100 centavos 

 

Intervento

Hermann Gmeiner, fondatore di SOS Villaggi dei Bambini, visita la Bolivia nel 1968
Incontra Consolata Winkler, suora di origine austriaca, che gli propone di prendere in gestione l'orfanotrofio "Gota de Leche", a Cochabamba, per trasformarlo in un Villaggio SOS. Gmeiner, pienamente in accordo con questa soluzione, si impegna a iniziare la ricostruzione nello stesso anno. Il Villaggio SOS di Cochabamba-Jordán viene inaugurato nel 1970.

A partire dal 1964 e fino ai primi anni 80, il paese subisce diversi golpe militari che si traducono in una diffusa instabilità e in una profonda povertà, che caratterizzano la Bolivia. Come spesso accade i più colpiti sono i bambini. Per queste ragioni SOS decide di costruire altri Villaggi SOS con Asili SOS annessi.

Nel 1975 entra in funzione la prima Casa del Giovane SOS a Cochabamba. Qui i giovani si preparano a vivere in modo indipendente. Per combattere le alte percentuali di analfabetismo in Bolivia vengono costruite Scuole SOS Hermann Gmeiner e Centri di Formazione Professionale SOS, accessibili anche ai bambini e ai giovani della comunità locale.

Centri Sociali SOS, costruiti nel 1988, offrono un servizio di assistenza giornaliera alle madri single o alle coppie che lavorano, con lo scopo di migliorarne le condizioni di vita.

Nel maggio del 1998 un terribile terremoto sconvolge l'area di Cochabamba. Un gran numero di persone perde la casa e si trova in condizioni di emergenza. I Villaggi SOS boliviani reagiscono immediatamente attivando un programma di soccorso con distribuzione di cibo, vestiti, coperte e medicine. Vengono allestiti sei Centri Sociali SOS per aiutare i bambini rimasti senza cure e per aiutare le famiglie a ricostruirsi casa.

SOS Villaggi dei Bambini è presente in Bolivia con 9 Villaggi SOS, 9 Case del Giovane SOS, 3 Scuole SOS Hermann Gmeiner, 5 Centri di Formazione Professionale SOS e 17 Centri di Sviluppo Sociale SOS.

 

adotta un bambino a distanza