SOS Villaggi dei Bambini in Perù

 

Nel 1972 Ernesto e Elvira Senn vengono inviati in Perù in rappresentanza di SOS Villaggi dei Bambini Svizzera, per promuovere l'idea di Hermann Gmeiner. Il loro lavoro prende piede e nel 1975 nasce il primo Villaggio SOS peruviano di Zarate, a pochi km da Lima.

La terribile crisi economica degli anni 80 disgrega molte famiglie. La miseria e la povertà colpiscono soprattutto i bambini. Così, per rispondere alla crescente domanda di assistenza SOS costruisce altri Villaggi, come a Esperanza e a Rio Hondo.

SOS Villaggi dei Bambini attiva anche Case del Giovane SOS dove i ragazzi si preparano alla vita indipendente. Quando nel 1995 scoppia il conflitto armato con l'Ecuador per questioni di confini, i Villaggi SOS attivano un programma di emergenza per fornire cibo e assistenza ai profughi di entrambi i paesi.

Nel 1998 il nord del Perù viene colpito da violente piogge e inondazioni. Il programma di emergenza attivato per l'occasione dura due mesi e si occupa di distribuire cibo e medicine.

Nel 2002 SOS Villaggi dei Bambini del Perù ha attivato un programma di Rafforzamento Familiare, per evitare che i bambini vengano abbandonati o sfruttati dalle loro famiglie in difficoltà.

Nell'agosto 2007, un tremendo terremoto di magnitudo 7.9 della scala Richter ha colpito la costa centro-occidentale del Perù, lasciando oltre 36,000 persone senza più una casa.

SOS Villaggi dei Bambini del Perù ha subito lanciato un programma di emergenza, collaborando insieme ad altre istituzioni e organizzazioni. Circa 1.425 bambini sono stati accolti in tende temporanee ed hanno ricevuto acqua, cibo quotidiano e vestiti.

I comitati di famiglia a Ica sono stati anche in grado di costruire delle strutture igienico-sanitarie e tre cucine con l'aiuto di Medici Senza Frontiere, oltre che fornire consulenze per la salute e l'igiene a più di 800 famiglie. Uno speciale Programma di Rafforzamento Familiare continua anche dopo l'emergenza, per sostenere le famiglie colpite dal terremoto nel lungo periodo.

Oggi in Perù ci sono 11 Villaggi SOS, 7 Case SOS del Giovane SOS, 2 Asili SOS, 11 Centri Sociali SOS e 1 Centro di Formazione Professionale.

 

adotta un bambino a distanza