SOS Villaggi dei Bambini in Thailandia

Informazioni sul Paese

Sisters growing up together (photo: SOS archives).

Capitale: Bangkok 
Area: 514.000 kmq 
Popolazione: 60.9 milioni
Etnie: Siamese, Laotiana e Cinese 
Lingua ufficiale: Thai 
Religioni: Buddismo, Cristianesimo e Islam 
Valuta: Bath 

 

 

 

Intervento

Durante la sua permanenza in Austria nel 1968, la Regina tailandese Sirikit visita il Villaggio SOS di Hinterbruhl e rimane affascinata dall'idea di assistenza ai bambini proposta dal modello SOS.

Nei Villaggi SOS i bambini rimasti senza le cure dei loro genitori vengono accolti e protetti, in una nuova casa accogliente e da una famiglia affettuosa. Grazie alle Adozioni  Adozioni a Distanza, possiamo continuare ad accoglierei i bambini soli, per salvargli la vita.

Al rientro della Regina Sirikit in Thailandia nel 1971 nasce l'associazione nazionale SOS Villaggi dei Bambini in Thailandia. 

Nel 1974 la prima famiglia SOS si trasferisce nelVillaggio SOS di Bangpoo, adiacente alla capitale Bangkok.

L'area dove sorge il Villaggio è stata donata dal primo Presidente dell'associazione SOS Thailandia, la signora Thanpuyng Somsri Charoenrajapark

All'interno del Villaggio c'è un Asilo SOS aperto anche ai bambini della comunità locale.

Da allora sono nati molti altri Villaggi SOS. La prima Casa del Giovane SOS è operativa dal 1981. Qui i giovani cresciuti nei Villaggi SOS vengono avviati alla vita autonoma.

La recente trasformazione nella società thailandese ha portato SOS Villaggi dei Bambini a modificare il lavoro per supportare bambini, giovani e famiglie bisognose. Per esempio, nel 2008, SOS Villaggi dei Bambini ha iniziato a lavorare sull'isola di Phuket con bambini che hanno perso i genitori a seguito dello tsunami del 2004. Nei cinque villaggi in cui è presente la nostra organizzazione, i bambini del posto possono essere accuditi nelle scuole materne SOS; inoltre le mamme SOS si rpendono cura die bambini che hanno perso i genitori. Una volta diventati maggiorenni, i ragazzi vengono trasferiti in alcune case dove,, insieme ai nostri esperti, seguono un percorso di crescita che li conduce all'indipendenza.

Oggi in Thailandia ci sono 5 Villaggi SOS, 3 Case del Giovane SOS e 5 Asili SOS.

adotta un bambino a distanza