La storia di Anita: la forza di seguire i suoi sogni grazie agli operatori del Villaggio SOS in Croazia

Questa è la storia di Anita, arrivata al Villaggio SOS in Croazia a 15 anni. Anita è sempre stata una ragazza studiosa e desiderosa di imparare, grazie al sostegno degli operatori del Villaggio SOS è riuscita a capire quale fosse la sua strada: diventare una psicologa.
 
Il Villaggio SOS come ancora di salvataggio
"Sono arrivata al Villaggio SOS quando avevo quindici anni – racconta Anita - ho deciso di venirci da sola, in seguito ad una situazione familiare difficile. Penso che sia stata la decisione migliore che abbia mai preso.”
 “Dal momento in cui mi sono trasferita al Villaggio SOS mi sono sentita una persona nuova. Improvvisamente, ero libera di essere solo un’adolescente: ricordo perfettamente quel senso di libertà e di fiducia che gli operatori del Villaggio mi hanno trasmesso. Per me, quella fiducia e quella libertà significavano che ero degna delle cose buone della vita.

Gli educatori del Villaggio hanno avuto un impatto decisamente positivo su di me: mi hanno dato forza e hanno sempre creduto in me, questo mi ha dato il coraggio di affrontare tutte le sfide che si sono presentate nel mio cammino. Dopo lunghe conversazioni con loro ho capito cosa volevo fare nella vita: diventare una psicologa".
 
Gli studi in psicologia e la realizzazione del suo sogno lavorativo
Anita vince una borsa di studio per un programma internazionale e va a studiare in Costa Rica, dopo 2 anni di studio, consegue il diploma e si iscrive poi alla facoltà di Psicologia negli Stati Uniti.  
Ora ha 28 anni ed è una psicologa, come ha sempre sognato: “Ai giovani che si trovano in condizioni simili alla mia dico di non sottovalutarsi e di credere in se stessi. Per questo è importante circondarsi di persone che credono in te, persone che vedono il potenziale che c’è in te, come hanno fatto con me gli educatori al Villaggio SOS”.
 
 
Tutte le news