SOS Villaggi dei Bambini apre un nuovo Villaggio SOS a Damasco per accogliere sempre più bambini soli

In Siria l’Organizzazione ha recentemente aperto un nuovo Villaggio SOS a Damasco, dove potrà accogliere 80 bambini e ragazzi privi di cure familiari o in attesa di riabbracciare i propri genitori. SOS Villaggi dei Bambini è presente in Siria dal 1981 e recentemente ha aperto un nuovo Centro di Assistenza a Tartous

Per rispondere al crescente bisogno di cure dei bambini nel territorio siriano, uno dei paesi più colpiti dalla guerra e con un numero tra i più alti di persone in fuga, SOS Villaggi dei Bambini ha aperto il secondo Villaggio SOS nella capitale Damasco. Il nuovo centro può ospitare fino ad 80 bambini e ragazzi privi di cure familiari o in attesa di riabbracciare i propri genitori ed è situato a sud-ovest di Damasco, a circa 16 chilometri dal centro della città e vicino al confine con il Libano, in un distretto considerato come una delle zone più sicure della Siria.

Il nuovo Villaggio SOS nasce dall’esigenza di ospitare un numero sempre maggiore di bambini e ragazzi soli in Siria. Il primo Villaggio SOS di Damasco, infatti, ha raggiunto la sua capacità massima, riempitosi anche a causa dell’evacuazione del Villaggio SOS di Aleppo nel 2012 avvenuta a seguito di un rapido peggioramento della sicurezza della città. Grazie a questa nuova struttura si riuscirà a fornire assistenza a lungo termine, in un ambiente familiare, ai tanti bambini che non sono riusciti a riunirsi con le proprie famiglie.

Lavoriamo ogni giorno per proteggere i bambini e per garantire una risposta ai loro bisogni. La loro sicurezza è una priorità assoluta – ha dichiarato Ghufran Awera, Direttore del nuovo Villaggio SOS di DamascoNel Villaggio SOS i bambini possono crescere serenamente, in un ambiente positivo. Perché ogni bambino ha diritto di avere un luogo da chiamare a casa”.

SOS Villaggi dei Bambini, impegnata da decenni nel sostegno di bambini privi di cure familiari o a rischio di perderle, è costantemente attiva, sia in Italia che nei Paesi di provenienza e di transito dei bambini migranti, con programmi che assicurano la miglior assistenza possibile affinché questi non subiscano traumi legati alla migrazione. In Siria, l’Organizzazione è presente dal 1981 con il suo Villaggio SOS di Damasco e recentemente ha aperto un nuovo Centro di Assistenza a Tartous, dove accoglie 450 bambini soli.

Tutte le news