SOS Villaggi Dei Bambini è il partner sociale di Musicultura 2018.

Il Festival dedica una canzone a SOS Villaggi dei Bambini: i proventi di vendita andranno ai nostri progetti

La musica è cultura, ma può essere anche solidarietà come dimostra l’impegno che da anni caratterizza la manifestazione maceratese dedicata al mondo del cantautorato. La ventinovesima edizione di Musicultura, che conta su media partnership importanti come quella di Radio Rai1, sarà arricchita dalla presenza di SOS Villaggi dei Bambini che sarà il partner sociale del 2018: una collaborazione che prenderà corpo e voce con una canzone ideata da Musicultura e i cui proventi di vendita andranno a favore dell’organizzazione.

Il festival ha voluto dedicare un brano a SOS Villaggi dei Bambini che diventerà dunque protagonista grazie alle voci dei generosi artisti della Compagnia di Musicultura; mentre a ringraziare e raccontare il nostro lavoro al pubblico di Macerata sul palco dello Sferisterio ci sarà la Presidente Maria Grazia Lanzani, appena rieletta per il secondo mandato.

 

 
La musica è parte fondamentale della vita di ogni bambino e adolescente – spiega la Presidente Maria Grazia Lanzani -. Per le centinaia di bambini e ragazzi che sono accolti nei Villaggi SOS in Italia la musica non è solo motivo di svago e di aggregazione: per alcuni di loro è uno sfogo, un rifugio, in molti scrivono versi, poesie, interpretano le proprie emozioni e riflessioni in rime. Sono bambini e ragazzi dalla storia difficile, spesso costellata di dolore, separazione, delusioni: chissà se nei prossimi anni qualcuno di loro avrà l’opportunità di raccontare la propria storia in musica su un palco importante come quello di Musicultura”.
 
SOS Villaggi dei Bambini da oltre 60 anni in 135 Paesi del mondo, si occupa di bambini e ragazzi che per crescere non possono contare sul sostegno e la presenza dei loro genitori, della loro famiglia. In Italia accogliamo e sosteniamo centinaia di bambini e i ragazzi nei 7 Villaggi SOS e in un programma di affido famigliare a Torino lavorando con loro e la loro famiglia affinché un giorno possano tornare a stare insieme; lavoriamo inoltre con Minori Stranieri Non Accompagnati in un programma di sostegno psicosociale in Calabria.
Tutte le news