Educazione - Messico – 08.10.2019

Emancipare le ragazze indigene: la storia di Lupita

Lupita non ha ricevuto l'educazione che meritava. Grazie a SOS Villaggi dei Bambini ha avuto accesso a un'istruzione di qualità. Ora sta usando le sue conoscenze per dare lo stesso potere ad altre ragazze come lei.

Lupita è determinata a trasformare il mondo attraverso l'educazione.

Lupita è cresciuta in una comunità Mazahua ad Atlacomulco, in Messico. I Mazahua sono il più grande gruppo indigeno del Paese.

La scuola locale di Lupita era in grave difficoltà economica e non era in grado di assumere abbastanza insegnanti. E poiché la scuola era in un luogo difficile da raggiungere, gli insegnanti spesso non riuscivano ad arrivare in tempo per la lezione.

Per questo Lupita non stava ricevendo l'educazione che meritava. "Ricordo di aver percepito che io e il resto dei bambini che vivevano nelle comunità indigena non avevamo lo stesso diritto a ricevere un’istruzione come i bambini che vivono nelle grandi città", afferma Lupita. Ma la ragazza era determinata a cambiare questo destino.

All'età di 11 anni, Lupita è entrata nel Villaggio SOS a Città del Messico con i suoi tre fratelli. Qui ha finalmente avuto accesso a un'istruzione di qualità. Ha lavorato duramente e si è diplomata al liceo, pronta ad affrontare il suo futuro.

Il suo primo obiettivo era quello di aiutare suo fratello Sergio con una cooperativa agricola fondata da SOS Villaggi dei Bambini a Città del Messico, che ha aiutato i fratelli a percepire delle entrate extra. La cooperativa divenne la passione di Sergio e lo motivò a studiare agronomia a livello universitario.

Il successo di Sergio ha ispirato Lupita a seguire i propri sogni. Oggi studia contemporaneamente per due lauree. Alla National Pedagogical University, trascorre sei giorni alla settimana studiando la cultura indigena, mentre sabato segue le lezioni di scienze dell’educazione. Quando non frequenta le lezioni, Lupita è in biblioteca a studiare. SOS Villaggi dei Bambini Mexico sostiene i suoi studi e le altre spese mentre si sforza di raggiungere i suoi obiettivi.

In un anno e mezzo, riuscirà ad ottenere entrambi i titoli di studio. Con un programma così serrato, la determinazione è la chiave del successo di Lupita.

Ma la giovane non si fermerà qui. Lupita vuole essere d’esempio per altre ragazze indigene, sta usando le sue conoscenze per diventare leader nella sua comunità. Tiene seminari con nella comunità Mazahua per conoscere le loro esigenze educative e sensibilizzare sull'importanza dell'istruzione.

Il suo impegno per la sua popolazione d’origine è ammirevole: "Quando ho deciso di studiare due lauree contemporaneamente, tutti mi hanno detto di pensarci perché sarebbe stato troppo impegnativo - e lo è. Devo lavorare molto duramente, ma questo è quello che voglio; Voglio che le ragazze indigene come me abbiano un'istruzione di qualità ”, spiega Lupita.

È proprio grazie alla scuola che Lupita è in grado di creare il proprio percorso di successo e di aprire la strada ai bambini della sua comunità.

L'istruzione dà la possibilità alle ragazze e tutti i bambini di realizzare i propri sogni

L'istruzione e l’emancipazione aprono la porta all'indipendenza economica. SOS Villaggi dei Bambini lavora per supportare bambine e ragazze perché crescano istruite e autosufficienti, indipendentemente dal loro punto di partenza nella vita. Il nostro approccio è adattato alle passioni e alle abilità individuali, consentendo a tutti di realizzare il proprio potenziale.

Tuttavia, ben 130 milioni di ragazze in tutto il mondo non hanno accesso all'istruzione. Aumentare il rendimento scolastico di donne e ragazze è al centro del nostro lavoro nel mondo. Nei Villaggi SOS, bambine e ragazze hanno pieno accesso all'istruzione primaria, secondaria, universitaria e professionale. L'istruzione contribuisce all'emancipazione economica delle donne e allo sviluppo di una società più inclusiva.

Su questo tema

Pubblicazioni

Testimonianze

News