Protezione e Accoglienza – 21.06.2019

La rete #5buoneragioni: sostegno al lavoro dell’Autorità Garante Infanzia e adolescenza

La rete costituita da Agevolando, Cismai, Cnca, Cncm, Progetto Famiglia e Sos Villaggi dei Bambini invita tutti a collaborazione per garantire l’esigibilità dei diritti di bambini e i ragazzi

Roma, 21 giugno 2019 - Lo scorso 19 giugno l’Autorità Garante infanzia e adolescenza (Agia) Filomena Albano ha presentato a Roma al Parlamento la Relazione annuale delle attività svolte.

La rete #5buoneragioni per accogliere i bambini che vanno protetti – costituita da Agevolando, Coordinamento italiano dei servizi contro il maltrattamento e l’abuso all’infanzia (Cismai), Coordinamento nazionale comunità di accoglienza (Cnca), Coordinamento nazionale comunità per minori (Cncm), Progetto Famiglia, Sos Villaggi dei Bambini – esprime apprezzamento per il lavoro della Garante e per i contenuti della relazione annuale, che tiene conto dei contributi e delle collaborazioni con le organizzazioni e i coordinamenti nazionali della società civile.

“Condividiamo le priorità individuate a partire dai livelli essenziali delle prestazioni per bambini e adolescenti – commentano i responsabili di #5buoneragioni e siamo convinti che il compito dell’Autorità garante debba essere quello di garantire l’esigibilità dei diritti per tutti i minorenni presenti a qualunque titolo sul territorio italiano, senza alcuna distinzione di provenienza, cultura, situazione personale e familiare e che pertanto l’attenzione a favore dei minorenni migranti rientri a pieno titolo nelle responsabilità dell’Autorità garante nazionale così come rientra in quelle dei garanti regionali”.

“Le attività dell’Autorità garante nazionale devono essere rivolte a tutti i soggetti di minore età, come si conviene a un’autorità nazionale di garanziaconcludono le organizzazioni. “Ci auguriamo possa proseguire e sempre crescere la collaborazione tra le organizzazioni da noi rappresentate sia con l’Autorità nazionale che con i garanti regionali, nel superiore interesse delle persone di minore età”.

Su questo tema

Testimonianze

Pubblicazioni

News