La parola ai ragazzi, la risposta alle Istituzioni

Evento di chiusura del progetto InFo - Insieme formando

Come realizzare i diritti dei bambini e dei ragazzi fuori famiglia? Ce lo dicono loro!

InFo - Insieme Formando è stato un confronto tra ragazzi e operatori da persona a persona, al di fuori dei soliti ruoli e delle solite regole.” (Matteo, 17 anni)

Lunedì 24 ottobre, presso l’Istituto degli Innocenti a Firenze, 100 ragazzi, provenienti da diverse realtà di accoglienza, prenderanno la parola davanti alle Istituzioni.
In rappresentanza dei quasi 30mila minorenni italiani fuori famiglia, presenteranno le loro Raccomandazioni per chiedere una maggiore partecipazione al proprio progetto di vita.

L’incontro è l’ultima tappa del percorso di partecipazione compiuto dai ragazzi, attraverso il progetto europeo InFo – Insieme Formando, nato con l’obiettivo di promuovere un approccio all’accoglienza, incentrato sui diritti dell’infanzia.
Un progetto che ha coinvolto e formato 150 operatori italiani che porteranno all’incontro la loro personale testimonianza.

Seguirà la risposta delle Istituzioni presenti:

Filomena Albano, Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza
Annunziata Bartolomei, Vice Presidente Consiglio Nazionale Ordine Assistenti Sociali
Adriana Ciampa, Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali
Fulvio Giardina, Presidente Consiglio Nazionale Ordine Psicologi
Laura Laera, Presidente Tribunale per i Minorenni di Firenze
Nicola Filippo Titta, Presidente Associazione Nazionale Educatori Professionali
Sandra Zampa
, Vicepresidente Commissione parlamentare per l’Infanzia e l’Adolescenza


Scarica il programma dell'evento
Scarica il save the date


RSVP: margherita.brasca@sositalia.it
Ufficio stampa: elena.cranchi@sositalia.it
  • Testimonianze da Aleppo

    Testimonianze da Aleppo: la storia di Salma

    23.12.2016 - "I miei figli hanno visto cose che nessun bambino dovrebbe mai trovarsi di fronte"- Salma racconta la sua vita, insieme ai tre figli, nella città assediata di Aleppo. Approfondisci
  • cameo e SOS Villaggi dei Bambini per il progetto AutonoMia

    cameo e SOS Villaggi dei Bambini per il progetto AutonoMia

    20.12.2016 - Un lavoro nelle aziende del territorio per 28 giovani in difficoltà: cameo sostiene il “Progetto AutonoMIA” di SOS Villaggi dei Bambini nei Villaggi di Vicenza, Mantova, Morosolo e Saronno (VA). Scopri di più
  • Aleppo: i desideri dei bambini in guerra.

    20.12.2016 - Abbiamo chiesto a cinque bambini di Aleppo, costretti a fuggire a causa della guerra, di raccontarci come si sentono. approfondisci
  • Da un Villaggio SOS alle Olimpiadi

    20.12.2016 - Mavis Chirandu è cresciuta in una Famiglia SOS a Bindura, nello Zimbabwe, è andata in Agosto a Rio de Janeiro per la nazionale femminile di Calcio dello Zimbabwe. Leggi la sua storia
  • Ci sono cose che da soli non si possono affrontare

    20.12.2016 - A dicembre abbiamo lanciato la campagna di raccolta fondi digital “Ci sono cose che da soli non si possono affrontare”, con l’obiettivo di sostenere il nostro lavoro in Italia. approfondisci
  • Fratelli e sorelle insieme

    20.12.2016 - Le parole di Lucia, accolta nel Villaggio SOS di Ostuni e oggi mamma di due bambini. approfondisci
  • Il tuo voto per SOS Villaggi dei Bambini vale un’area gioco per bambini

    20.12.2016 - Vota il progetto “Italy: Building a children play area”: per realizzare un’area gioco per bambini di SOS Villaggi dei Bambini Italia! approfondisci
  • Storie di accoglienza del centro per rifugiati di Principovac

    Storie di accoglienza nel centro per rifugiati di Principovac

    06.12.2016 - Il centro di accoglienza per rifugiati di Principovac si trova in un ex ospedale pediatrico al confine fra Serbia e Croazia, a 100 metri dalla frontiera. Il villaggio serbo più vicino è a 10 km di distanza, a un'ora di cammino. approfondisci
  • Roberta Capella

    Roberta Capella è il nuovo direttore di SOS Villaggi dei Bambini

    29.11.2016 - SOS Villaggi dei Bambini Italia nomina Roberta Capella nuovo Direttore. “Crescita, diversificazione dei programmi e dei servizi senza rinunciare alla nostra unicità: la qualità.” approfondisci
  • Katalin Berend presta servizio volontario come pediatra.

    Essere umani è la cura migliore

    28.11.2016 - Da quando è in pensione, la pediatra 71-enne Katalin Berend presta servizio nel campo rifugiati di Bicske, in Ungheria, a fianco di SOS Villaggi dei Bambini. Ecco la sua testimonianza. approfondisci