SOS Villaggi dei Bambini in Guatemala

Informazioni sul Paese

Children at play - photo: S. Preisch
Children who have lost parental care can find a new home in an SOS Children's Village (photo: SOS archives).

Capitale: Città di Guatemala 
Area: 108.889 kmq 
Popolazione: 12.3 milioni (al 2006)
Etnie: discendenti spagnoli 56%, discendenti Maya 44% 
Lingua ufficiale: Spagnolo 
Religioni: Cattolica, Pentecostale e Maya Cattolica 
Valuta: Quetzal

 

 

Intervento

Nel febbraio del 1976 un tremendo terremoto fa più di 20.000 vittime in Guatemala. La città di San Juan Sacatepequez, a 30 km dalla capitale, viene totalmente distrutta e molti bambini rimangono senza famiglia.

SOS decide perciò di intervenire subito. 
Hermann Gmeiner, fondatore di SOS Villaggi dei Bambini, invia Luise Sinnhuber, in qualità di rappresentante dell’associazione, che inizia a muovere i primi passi per la costruzione di un Villaggio SOS. 
Grazie all'aiuto di un gruppo di volontari locali, in pochi mesi SOS riesce a creare un Villaggio SOS con case prefabbricate.

A metà degli anni 90 il Villaggio chiude e viene riattivato come struttura permanente a San Cristobal.

In Guatemala la difficile situazione economica e sociale ereditata da anni di guerra civile e di dittatura militare colpisce particolarmente le ragazze madri e le famiglie numerose. Per questo si è resa necessaria la costruzione di un altro Villaggio SOS.

Nel 2005 SOS Villaggi dei Bambini del Guatemala ha attivato un programma di Rafforzamento Familiare, per evitare che i bambini vengano abbandonati o sfruttati dalle loro famiglie in difficoltà.

Oggi in Guatemala ci sono 5 Villaggi SOS, 5 Case del Giovane SOS, 3 Asili SOS, 1 Centro di Formazione Professionale e 12 Centri di Sviluppo Sociale.