SOS Villaggi dei Bambini in Haiti

Making a living as street vendors - photo: Sophie Preisch
SOS Children’s Villages runs schools throughout Haiti (photo: D. Pereira).

Capitale: Port-au-Prince
Area: 27,750 km²
Popolazione: 8.1 milioni (Dicembre 2000)
Gruppi Etnici: Africane o discendenze afro-europea 95% 
Lingua Ufficiale: Francese
Religione: Cattolica 80%, Protestante 16%
Valuta: Gourde

 

 

Intervento

Lo stesso anno nasce l'Associazione nazionale SOS Villaggi dei Bambini di Haiti. Il primo Villaggio di Haiti è pronto nel 1982 a Petite Place Cazeau, otto km da Port-au-Prince.

All'interno del Villaggio ci sono un Asilo SOS e un Centro Medico SOS. L'anno seguente iniziano i lavori per la costruzione del secondo Villaggio SOS nella località di Santo.

Molte aziende straniere lasciano il paese nel 1986 e conseguentemente l'economia collassa. Ne segue una grande ondata di disoccupazione e molte famiglie piombano nella povertà costringendo i bambini a soffrire per la fame e per l'indigenza.

Il terzo Villaggio SOS viene costruito a Cap Haitien.

Le Scuole e gli Asili SOS sono aperti ai bambini della comunità locale. I Centri di Formazione Professionale SOS avviano i giovani alla conoscenza di un mestiere e li rendono competitivi nel più difficile mercato del lavoro. I ragazzi più grandi vivono nelle Case del Giovane SOS per iniziare il cammino verso l’indipendenza.

Al termine del 2003, il Villaggio SOS di Petite Place Cazeau, viene consegnato alla gestione di un'organizzazione locale. Nel 2005 SOS Villaggi dei Bambini di El Salvador ha attivato un programma di Rafforzamento Familiare ad Haiti, per evitare che i bambini vengano abbandonati o sfruttati dalle loro famiglie in difficoltà.

Il 12 gennaio 2010 un terribile terremoto ha distrutto Haiti e la situazione dei bambini haitiani e delle loro famiglie, è diventata, se possibile, ancora più drammatica.

La nostra associazione ha risposto tempestivamente all’emergenza mettendo immediatamente a disposizione le nostre  strutture di Santo, a pochissimi km da Port-au-Prince, e di Cap Haitien. Centinaia di bambini rimasti soli sono stati accolti e messi in salvo nelle nostre strutture locali, con l'obiettivo di aiutare 40.000 persone, di cui  15.000 bambini, e supportarle lungo il lento cammino della ricostruzione.

Oggi ad Haiti ci sono 2 Villaggi SOS, 2 Case del Giovane SOS, 2 Asili SOS, 2 Scuole SOS Hermann Gmeiner, 4 Centri di Sviluppo Sociale SOS e 1 Centro di Formazione Professionale SOS. Un programma di Emergenza SOS è stato attivato nel paese dopo il terribile terremoto del gennaio 2010.

 

adotta un bambino a distanza