Giornata mondiale della gioventù – 12.08.2023

Giornata mondiale della gioventù

Dedichiamo la Giornata mondiale della gioventù a tutti i giovani del progetto Together

Da sempre abbiamo tra i nostri obiettivi prioritari la diffusione di una cultura della partecipazione che dia piena attuazione al diritto di bambini e ragazzi a essere ascoltati ed esprimere la propria opinione nelle questioni che li riguardano, come sancito all’articolo 12 della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e l’adolescenza.

In occasione della Giornata mondiale dedicata alla gioventù, non possiamo che ribadire quanto sia fondamentale dare loro spazi di partecipazione per contribuire alla costruzione di una società più equa e inclusiva e per assicurare che i loro diritti siano rispettati anche e soprattutto nei periodi più difficili.

È, infatti, emerso chiaramente come durante la pandemia di Covid-19 la voce dei bambini e dei giovani sia stata spesso trascurata dai governi e dai decisori politici, generando un impatto negativo sulle vite dei giovani, sulla loro istruzione e salute mentale.
In considerazione di possibili altre emergenze, quali l’aumento preoccupante della povertà e la crisi climatica che minaccia di avere un ulteriore impatto sul loro presente e futuro, è necessario garantire che le loro voci siano ascoltate e tenute in considerazione nei processi decisionali pubblici.  

In quest’ottica porteremo avanti il progetto europeo Together: costruire insieme a bambini e ragazzi una risposta per promuovere i loro diritti in situazioni di emergenza, con l’obiettivo, da un lato, di rafforzare la conoscenza dei giovani dei processi decisionali pubblici e, dall’altro, l’attitudine e capacità degli adulti attori di tali processi a collaborare con i giovani nella costruzione di risposte maggiormente efficaci.

Il progetto sarà realizzato contemporaneamente in Spagna, Ungheria e Bulgaria e sarà rivolto a tutti i giovani, con un’attenzione particolare a coloro che vivono in situazioni familiari vulnerabili, essendo a più alto rischio di povertà ed esclusione sociale. L’intervento si colloca in un contesto che vede l’Italia tra i 5 Stati membri dell'UE con la più alta percentuale di bambini (27.7%) a rischio di povertà ed esclusione sociale [Eurostat] e vuole favorire l'attuazione della Strategia dell’UE sui diritti dei minori e garanzia europea per l’infanzia che identifica proprio nella partecipazione la via per creare processi decisionali in grado di fornire risposte a bambini e giovani ad alto rischio di esclusione sociale.

Nel quadro del progetto Together sta per essere ultimato a livello europeo un innovativo programma di formazione peer-to-peer rivolto ai giovani, per costruire la loro capacità di partecipare in modo significativo ai processi decisionali pubblici. Saranno, quindi, realizzati tra novembre 2023 e giugno 2024 workshop di formazione in vari contesti - scuole, centri aggregativi, associazioni, comunità educative - la cui conduzione sarà affidata a giovani “peer trainers” e “mentors” adeguatamente formati nella facilitazione di peer workshop e affiancati da un’adulta esperta di partecipazione. 
Considerando però che nulla può realizzarsi senza che anche gli adulti facciano la loro parte, saranno offerti dei percorsi di formazione in modalità e-learning a coloro che occupano posizioni chiave all’interno dei processi decisionali pubblici, oltre a un supporto continuo riguardo alle sfide e ai nuovi quesiti che dovessero emergere attorno al tema della partecipazione dei giovani.
 
Dedichiamo quindi la Giornata mondiale della gioventù del 12 agosto, a tutti i giovani che incontreremo nel nostro cammino di “Together”!

 Co-finanziato dall'Unione Europea. La responsabilità di tale contenuto appartiene a SOS Villaggi dei Bambini Italia. La Commissione Europea non è responsabile di alcuna informazione qui contenuta.

Su questo tema

News

Pubblicazioni